Salta al contenuto

Contenuto

Due mesi in più per presentare la richiesta di saldo del Cis, il Contributo di Immediato Sostegno. Di fatto, i cittadini – la cui abitazione principale sia stata allagata o direttamente interessata da frane e smottamenti che l'abbiano resa non utilizzabile – potranno inviare la domanda di saldo non entro il 31 ottobre, bensì entro il 31 dicembre 2023.

Una proroga, questa, sancita da un'ordinanza del capo del Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, che ha accolto la richiesta della Regione Emilia-Romagna. La Regione, che ha siglato l'intesa mercoledì 20 settembre 2023, ha sostenuto a sua volta le necessità e i bisogni espressi dal territorio.

Tutti i cittadini che hanno presentato il modulo per il contributo di immediato sostegno (CIS) sono tenuti entro il 31 Dicembre a presentare le domande di saldo.
La domanda di saldo, disponibile in formato word e pdf, potrà essere presentata e protocollata presso gli sportelli URP.

Chiunque avesse bisogno di informazioni e chiarimenti può rivolgersi agli uffici del proprio Comune di residenza.

Per il Comune di Casalfiumanese
Consegna della domanda:
- tramite posta elettronica certificata alla casella PEC - comune.casalfiumanese@cert.provincia.bo.it 
- consegna a mano presso Comune di Casalfiumanese - Piazza A. Cavalli n. 15 - 40020 Casalfiumanese (BO) nei seguenti orari:

  • Lunedì dalle 8:30 alle 12:00
  • Martedì dalle 8:30 alle 12:00
  • Mercoledì dalle 8:30 alle 12:00
  • Giovedì dalle 15:00 alle 18:00
  • Venerdì dalle 8:30 alle 12:00
  • Sabato dalle 8:30 alle 12:00 (chiusi ultimo sabato del mese).

Alluvione, più tempo per chiedere il saldo del contributo di immediato sostegno: domande entro il 31 dicembre — Regione Emilia-Romagna

Allegati

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Ultimo aggiornamento: 19-01-2024, 09:01