Tu sei qui: Home / Come fare per / REFERENDUM 29 Marzo 2020 / OPZIONE DEGLI ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO PER ESERCITARE IL DIRITTO DI VOTO IN ITALIA

OPZIONE DEGLI ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO PER ESERCITARE IL DIRITTO DI VOTO IN ITALIA

Nella Gazzetta Ufficiale - Serie generale n. 23 del 29 gennaio è stato pubblicato il D.P.R. 28 gennaio 2020 con il quale è  stato indetto, per il giorno Domenica 29 marzo 2020, il referendum popolare, ai sensi dell'articolo 138, secondo comma, della Costituzione, confermativo del testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato in seconda votazione a maggioranza assoluta, ma inferiore ai due terzi dei membri di ciascuna Camera, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 240 del 1l2 ottobre 2019.

Per tale referendum, gli elettori italiani residenti all'estero votano per corrispodnenza, ai sensi della legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del relativo regolamento di attuazione aprpovato con D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104.

Tuttavia, per i medesimi elettori, è fatta salva la loro facoltà di optare per il voto in Italia.

A tal fine, gli elettori interessati dovranno far pervenire l'opzione all'Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza ENTRO IL PROSSIMO 8 FEBBRAIO 2020 con il seguente modulo.

Maggiori informazioni e più dettegliate informazioni potranno essere acquisite dai nostri connazionali residenti all'estero presso i Consolati oppure in via informatica sul sito del proprio ufficio consolare, sul sito www.esteri.it

 

 

pubblicato 08/02/2020 11:15, ultima modifica 08/02/2020 11:16
Valuta questo sito